Certificato di Origine - Nordirlands

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cuccioli


L'IMPORTANZA DEL PEDIGREE (CERTIFICATO DI ORIGINE)

Se si vuole comprare un gatto di razza, mai e poi mai si deve prenderlo senza pedigree! Questo per vari motivi:
Il pedigree è l'unico documento che ufficialmente attesta la genealogia del gatto e grazie al quale si può essere certi che quel gatto sia effettivamente di razza e non un gatto comune che per caso ricorda, assomiglia a quella data razza (e ingannare, per chi vuole farlo, è molto più semplice di quanto non si possa pensare).
E' la sua "carta di identità", l'unica garanzia, non ce ne sono altre che quel gatto sia veramente
quello per cui lo si è preso.
Non ci si deve mai fidare della parola, delle mille assicurazioni che possono essere date da chi
cede un gatto di razza pura, ma senza pedigree! Solo ed esclusivamente la presenza di un
pedigree può attestare la reale appartenenza di quel gatto ad una razza: le rassicurazioni, le
garanzie a voce non valgono niente.

Chi prende un gatto che "sulla parola"è "sicuramente" un gatto di razza pura, potrà al massimo dire di possedere un gatto che è di "tipo simile" a quello di un gatto di razza, nulla più.
In altri termini, dal punto di vista della certezza della genealogia" tra quel gatto  e un qualunque meticcio di quelli che vivono per strada non c'è nessuna differenza, tranne, forse, i molti soldi spesi per portarsi a casa quel "gatto particolare".

Un gatto di razza può costare una cifra rilevante: perché allora non chiedere, anzi pretendere,
l'unico documento che attesta e garantisce che non siete stati ingannati?
Alcuni credono che prendendo un gatto senza pedigree si possa pagare meno, e lo chiedono
per questo. Purtroppo, niente di più sbagliato. Basta andare in un negozio dove vendono gatti "di razza" senza pedigree e confrontare la cifra che chiedono con quella che chiede un allevatore serio, che cede i gatti solo con pedigree. Non è infatti il pedigree in quanto tale che fa "salire" il prezzo complessivo del gatto, poiché si tratta di un documento il cui costo è in media intorno ai 15/20 euro e non incide particolarmente sulle spese di allevamento.

La presenza di un pedigree serve a garantire che ci si trova di fronte ad un soggetto che è
pienamente in regola, da tutti i punti di vista: non solo il cucciolo è stato controllato che sia di quella razza, ma per ottenere un pedigree sia la monta che la nascita del cucciolo devono essere regolarmente denunciate dall'allevatore all'Associazione di appartenenza. Il pedigree cioè garantisce che quel gatto e l'allevamento di provenienza sono stati controllati dagli organismi competenti e preposti a farlo; il controllo non è stato fatto solo sul singolo gatto, ma su tutto il processo che ne ha reso possibile la nascita e la crescita: una garanzia in più per il nuovo proprietario.

(di Maria Grazia Bregani)
 
Torna ai contenuti | Torna al menu