La Genetica - Nordirlands

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Norvegese



LA GENETICA :

È un mondo fatto di geni, di cromosomi, di alleli, di cellule e tante altre cose, difficile da capire, facile invece se abbiamo chi può darci una mano nell’insegnamento.La Genetica del Mantello del Gatto Norvegese delle Foreste non è poi cosi complessa rispetto ad altri gatti, ogni soggetto porta con se un bagaglio di caratteri trasmessi al 50% dalla madre e al 50% dal padre.  



 Le informazioni genetiche sono contenute in quelle porzioni di DNA comunemente chiamate cromosomi che si trovano nel nucleo della cellula animale. Ogni cellula felina ha un corredo genetico di 38 cromosomi, organizzati in 18 coppie di cromosomi omologhi (uno di provenienza paterna ed uno di provenienza materna) più la coppia n°19 determinante il sesso (XX o XY).


 

I geni sono invece quelle regioni di cromosoma la cui localizzazione sul cromosoma stesso è definita locus e i geni ai corrispondenti loci nella coppia omologa controllano lo stesso tratto genetico. Due geni identici dal punto di vista funzionale ma diversi dal punto di vista dell’espressione vengono chiamati alleli: un allele è pertanto la diversa (o le diverse) forme di un gene. Se i due alleli omologhi che occupano lo stesso locus su una coppia di cromosomi sono uguali e si esprimono allo stesso modo l’individuo è definito omozigote: se invece nello stesso locus in una coppia cromosomica ci sono alleli diversi con espressione diversa, l’individuo è eterozigote per quella caratteristica. Quindi, due locus allineati sui due cromosomi omologhi contengono lo stesso tipo di informazione genica per un dato carattere. Dalla combinazione dei due alleli si potranno avere individui eterozigoti per un determinato carattere se i due alleli sono diversi (come in figura), od omozigoti se i due alleli che esprimono per quel carattere sono uguali.
Con il termine dominante si indica l’allele che esprime completamente la sua caratteristica fenotipica senza che il secondo allele presente possa influenzarlo; la dominanza si manifesta sia in omozigosi (coppia allelica AA: omozigote dominante) che in eterozigosi (coppia allelica Aa,
eterozigote portatore del gene recessivo). Spesso non si è in grado di sapere se il gatto è eterozigote o omozigote dominante per una certa caratteristica, pertanto in presenza di caratteri dominanti i geni vengono indicati con la lettera scritta in maiuscolo seguita da un trattino (es: A-/B-/C-/D-ecc.)
-Con il termine recessivo si indica invece l’allele che non si esprime in presenza del carattere analogo dominante: il carattere recessivo si manifesta fenotipicamente solo in omozigosi, cioè quando i due alleli che esprimono quel carattere sono uguali (coppia allelica aa: omozigote recessiva). Un gene recessivo può anche rimanere inespresso per diverse generazioni, finché in un nuovo accoppiamento troverà il suo omologo con identica espressività, e tornerà a comparire.
*Individuo con coppia allelica AA: omozigote dominante.
*Individuo con coppia allelica Aa : eterozigote.
*Individuo con coppia allelica aa : omozigote recessivo.
Parlando in maniera più semplice, un gatto Eterozigote per una determinata caratteristica manifesta nella prole il carattere recessivo che gli è stato trasmesso da uno dei due genitori soltanto nel momento in cui viene accoppiato ad un altro gatto Eterozigote portatore dello stesso carattere recessivo: ad esempio, se due gatti neri portatori dell’allele della diluizione (in questo caso blu) si accoppiano, daranno una cucciolata di cuccioli sia blu che neri.
Il genotipo/fenotipo Wild Type è caratterizzato da queste principali coppie alleliche:
AA(Agouti), BB(Black), CC (Colore pieno),DD (pigmento denso), ii (assenza di silver),
LL (pelo corto), oo (assenza di rosso), RR (pelo normale), ss (senza aree di bianco), TT (tabby), ww (no bianco).
Il gatto NFO essendo di pelo semilungo viene indicato con due lettere ll ed è un tratto OmozigoteRecessivo rispetto al pelo corto L che è Dominante del Wild Type.
Tutti i geni che variano rispetto a questo tipo selvatico originale sono considerati MUTAZIONI ed originano nuovi colori, varietà e razze di gatto. Ad esempio sono mutazioni, le orecchie dello Scottish Fold, la coda del Kurilian BobTail, la coda del gatto dell’Isola di Man, i colori rossi, il pelo lungo, il colore Ambra nei gatti NFO ed altre variazioni riportate in questa tabella: 

                                                                                   Quadro riassuntivo delle possibili coppie alleliche feline:

G= lettera identificante il Gene Nome= nome del gene
D/r= Dominate/Recessivo S/M= Tipo Selvatico/Mutante C= coppia allelica possibile.







Con l’asterisco* sono indicati i geni che pur essendo mutanti risultano dominanti sul tipo selvatico 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu