Lo Standard - Nordirlands

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Norvegese



STANDARD DEL GATTO NORVEGESE DELLE FORESTE:

Dimensioni: Taglia Grande
Testa: Di forma Triangolare dove tutti i lati hanno una uguale lunghezza
Fronte: Leggermente arrotondata
Profilo: Dritto e senza nessuna interruzione(Stop)
Mento: Forte
Orecchie: Grandi e larghe alla base, appuntite all’estremità con piccoli ciuffi simili a quelli che hanno le Linci(Lynx tuft)e lunghi peli che fuoriescono dalle orecchie
Occhi: Grandi di forma ovale ma leggermente obliqui con espressione attenta
Corpo: Lungo e robusto, con solida struttura ossea
Zampe: Robuste con le posteriori più alte rispetto alle anteriori tanto da formare un 4/5, sotto le zampe ci saranno ciuffi di pelo.
Coda: Lunga e folta, deve arrivare almeno alle scapole
Mantello: Pelo semi lungo con sottopelo idrorepellente (in pieno pelo avrà una folta criniera e folto pelo dietro le zampe posteriori dette “pantaloncini”
Colori del Mantello: Nel Norvegese sono ammessi quasi tutti i colori con o senza bianco escluso( Point/Chocolate/Lilac/Cinnamon/Fawn)





CARATTERE:

Quando si decide di prendere un Norvegese delle Foreste nella nostra casa, si prende un vero compagno di vita. Il suo carattere è fiero e coraggioso, difficilmente irrequieto, esso si adatta con facilità ad ogni cambiamento ad ogni situazione.. E’ un gatto vigile forte e molto curioso, esso parteciperà alla vita di casa mostrandosi interessato ad ogni piccola cosa, sarà lui/lei stesso a scegliere il suo compagno umano, non che gli altri membri della famiglia gli siano indifferenti, ma avrà la sua persona prediletta tanto da seguirla costantemente e richiamare le sue continue attenzioni. Il nostro Norvegese ci regalerà continue chiacchierate, i suoi vocalizzi sono melodiosi, difficilmente si sentirà il tipico mewoooo, i suoi versi sono molto curiosi e cambiano a seconda di cosa vogliono farci capire. In casa va d’accordo con tutti cani, anziani, bambini, ma essendo un gatto di discendenza selvatica ha bisogno di un bel tiragraffi o di un tronchetto di olivo dove potersi fare le unghie e arrampicarsi, non è sovente vedere un gatto Norvegese buttarsi a testa in giù per scendere da un albero, le femmine poi sono delle abilissime cacciatrici, fuori di sicuro prenderebbero svariati uccellini, in casa si devono accontentare di dare la caccia a qualche mosca, sono amanti del gioco e non si stancherebbero mai, amano giocare nell’acqua e imparano velocemente ogni cosa, tanto che spesso riportano il gioco appena tirato, inoltre si adattano bene al guinzaglio.


MANTENIMENTO/ALIMENTAZIONE:

Il gatto Norvegese delle Foreste è un gatto con un pelo semi-lungo, pelo e sottopelo, ma a differenza di altri soggetti non richiede una eccessiva spazzolatura, basta una volta al giorno, avendo più cura nel periodo della muta. 
Pettinare il nostro gatto è anche un momento di attività sociale tra il gatto e il suo compagno umano e pertanto è meglio cominciare fin da cuccioli. Idem per il bagnetto, vedrete che accetterà tutto di buon grado, e specialmente d'estate sarà molto gradito!

Eric alias Mercurio Nordirland's (foto gentilmente concesse da Francesco Fossergrim Rainetti e Andrea Masaru Giovannetti)

L'alimentazione del nostro gatto è una delle cose più importanti, perciò non bisogna trascurarla, noi abbiamo scelto di alimentare i nostri gatti con la tecnica della carne cruda BARF, la carne cruda viene triturata con ossa , carni varie quali (pollo, coniglio, quaglia, piccione, tacchino ecc) oppure carne senza ossa ma in questo caso unire un integratore.
Se volete unire delle crocchette cercate sempre quelle senza cereali(Riso, pasta, mais, orzo ecc) ricordiamo che il gatto è un felino e non ha bisogno di riso o pasta, ma di carne! Vanno bene verdura e frutta se il vostro gatto gradisce, mentre se date dell'umido(scatolette)preferite quelle provenienti da allevamenti biologici e non dalla Thailandia, e in brodo di cottura evitando quelle in gel, il Norvegese come punto debole ha l'intestino delicato ricordatevelo!!!!
Latte, ricotta e yogurt di capra sono bene accetti dai nostri gatti, oserei dire che ne vanno matti, rosso di uovo fresco da dare una volta alla settimana senza albume, l'albume è permesso solo se assodiamo l'uovo, parmigiano dato ogni tanto è una leccornia, ma se possiamo evitiamo il latte vaccino!
Cerchiamo anche di evitare di dare ai gatti i nostri cibi, troppo sale o troppo zucchero potrebbero fargli male, un buon aiuto per l'intestino e per le bole di pelo è l'erba gatta fresca o in pastigle.

 (Copyright Nordirland's)
 
Torna ai contenuti | Torna al menu